RSS

Archivio mensile:aprile 2015

Cronistoria di Krynn e Divinità

Dragonlance_10_by_JPRartNella città di Palanthas nel nord di Ansalon, una figura enigmatica ed eterna redige la cronistoria completa di Krynn e registra ogni avvenimento. Astinus di Palanthas fin dall’alba dei tempi ha vergato pergamene e tomi dove è possibile trovare resoconti reali degli eventi che hanno modellato la storia del continente di Ansalon. Per interpretare al meglio i personaggi descritti fin qui e per comprendere alcuni avvenimenti descritti nei moduli d’avventura ai giocatori è consigliato leggere parte delle cronache di Astinus relative al cataclisma e ai secoli successivi fino ai giorni in cui ha inizio l’avventura. Gli avvenimenti precedenti al cataclisma possono essere utili per i giocatori che intendono interpretare Sturm, Raistlin o alcuni degli Eroi più anziani, come Flint, Laurana e Tanis. Le informazioni sui draghi, sulle lotte tra Paladine e Takhisis piuttosto che l’isolazionismo degli elfi e le guerre dei nani e la storia dell’ordine dei maghi, arricchiscono il background dei personaggi ma non sono strettamente necessari a giocare questi moduli. In questo capitolo sono riassunti gli eventi principali con alcune omissioni che i giocatori scopriranno durante le loro avventure.

Anni precedenti al cataclisma:

280 Precedente Cataclisma Autoproclamandosi centro morale del mondo Istar nomina un Gran Sacerdote con la benedizione della Solamnia. Negli anni successivi, mentre il Gran Sacerdote ordina la costruzione di un tempio che celebri la grandezza di Istar, le terre degli uomini sono scenario di presagi della futura caduta, che però vengono ignorati.

250 – 100 PC Istar reprime l’indipendenza di chiunque contesti le decisioni politiche e gli editti del Gran Sacerdote. Gli elfi disgustati si isolano sempre più nelle loro foreste.

118 PC Il Gran Sacerdote stila una lista di atti giudicati malvagi e che per questo costituiscono un affronto sia per gli dei che per gli uomini. I rei di tali azioni vengono giustiziati o resi schiavi. I sacerdoti di Istar iniziano a perdere i loro poteri clericali e diventano emissari e inquisitori del Gran Sacerdote.
Nel 94 PC il Gran Sacerdote dichiara malvagie in natura alcune razze che, pertanto, devono essere sterminate o rese schiave.
In seguito a queste decisioni i regni dei minotauri vengono conquistati e l’intera popolazione di Mithas e Kothas viene schiavizzata.

 

100 – 19 PC Lo sguardo del Gran Sacerdote si volge sull’Ordine dell’Alta Stregoneria. Invidioso di un potere che non riesce a comprendere, egli dichiara la magia sacrilega e incita i popoli di Krynn a cingere d’assedio le Torri. Piuttosto che lasciare le due torri di Daltigoth e Goodlund in balia dei nemici i maghi preferiscono distruggerle, generando un contraccolpo di energia magica che devasta il territorio circostante.
Spaventato dall’energia che potrebbe liberarsi con la distruzioni delle altre torri il Gran Sacerdote concede all’Ordine un esilio nella remota Torre di Wayreth e lascia intatte le altre due torri rimaste: la Torre di Istar, che reclama come propria dimora, e la Torre di Palanthas, maledetta da Rannoch, mago dalle vesti nere che la sigilla fino alla venuta del maestro del passato e del presente.

6 PC Con l’Editto del controllo del pensiero il Gran Sacerdote dichiara che un pensiero malvagio equivale a un atto malvagio e si serve di maghi rinnegati per sondare le menti dei suoi sudditi.

1 PC: i Tredici Segni Il Gran Sacerdote tenta di innalzarsi al grado di divinità. Gli dei, in collera, inviano tredici segni di ammonimento alle popolazioni mortali.
Tredici giorni prima del Cataclisma, nella notte del giudizio, migliaia di chierici di ogni devozione rimasti fedeli agli dei scompaiono e con loro scompare la magia clericale, facendo credere ai più che le stesse divinità abbiano abbandonato Krynn per sempre.
Gli dei concedono ad un Cavaliere della Rosa chiamato Lord Soth la possibilità di redimersi dai crimini commessi; Soth viene però corrotto dai servi di Takhisis. Mentre il Cataclisma si abbatte su Krynn egli viene dunque maledetto e trasformato in un cavaliere della morte.

0 PC: il Cataclisma Il tredicesimo giorno di Yule, il terzo del nuovo anno.
Attorno ad Istar si forma il Mare di Sangue; dal cielo una pioggia di fuoco cade sulla città facendola sprofondare, mentre il resto della nazione viene frammentata: l’Ergoth di distacca formando due grandi isole, l’Ergoth del Sud e l’Ergoth del Nord.
Le acque invadono il centro di Ansalon formando il Mare Nuovo, mentre si ritirano al sud: la città portuale di Tarsis, seppur non subisca danni, è ora circondata da un territorio montuoso e desertico.
Balifor viene in gran parte distrutta dalla furia del mare; quel che rimane è una steppa desolata che i kender preferiscono abbandonare.

Età della disperazione. Primi anni dopo il cataclisma:

I Cavalieri di Solamnia vengono perseguitati. Si diffonde il movimento dei Cercatori.
Nel mentre Takhisis ordisce un piano per impadronirsi di Krynn riportando i suoi servi su Ansalon.

3 – 140 Dopo Cataclisma Takhisis trova tra le rovine sommerse di Istar il Tempio del Gran Sacerdote e lo porta nell’Abisso. Su Krynn intanto imperversa la lotta per la sopravvivenza. Umani e nani di collina pretendono di accedere alle provviste di Thorbadin e portano la guerra alle porte della città. Il mago Fistandantilus respinge entrambe le armate e distrugge la fortezza di Zhaman, ora chiamata Skullcap. Il Martello dell’Onore – legato a una profezia che annuncia che un capo giusto lo reclamerà e riunirà i thane dei nani – viene preso da Kharas, eroe della guerra appena conclusa, e portato via da Thorbadin. Da questo momento l’artefatto è conosciuto come Martello di Kharas.

332 – 340 DC I draghi cromatici si alleano con gli ogre e con alcuni umani che vengono nominati Signori dei Draghi e inizia così la costituzione dell’Esercito dei Draghi – diviso in diverse fazioni che prendono il nome dai colori dei draghi cromatici.

343 – 347 DC Un esercito di tagliagole, goblin e hobgoblin viene addestrato per servire la Regina.

346 DC Un gruppo di avventurieri noto come la Compagnia della Locanda dell’Ultima Casa, intraprende diversi viaggi alla ricerca di tracce delle divinità perdute. Della compagnia fanno parte il mago Raistlin Majere con il suo gemello guerriero Caramon, l’aspirante Cavaliere di Solamnia Sturm Brightblade, il nano Flint Fireforge, il kender Tasslehoff Burrfoot e la spadaccina mercenaria Kitiara.

351 DC L’inizio degli avvenimenti presentati nei moduli della serie DL.

PANTHEON DI KRYNN

Gli Dei del mondo di Dragonlance

Gli Dei di Ansalon sono parte integrante della storia del mondo. I loro capricci e le loro faide influenzano la vita dei mortali di Krynn più di quanto i mortali stessi ne siano a conoscenza. Spesso gli Dei si sono messi alla guida dei mortali che combattevano guerre in loro nome o per conto degli Dei stessi. Ciononostante gli Dei hanno sempre offerto ai credenti servigi e magia divina e hanno guardato con benevolenza ai loro servi mortali.. Almeno fino al Cataclisma.

L’Era della Disperazione non è durata molto in termini divini, solo un battito di ciglia, ma in questi quattro secoli circa, il mondo di Krynn è cambiato e gli Dei hanno perso gran parte dei loro seguaci. Solo chi ha tramato nell’ombra e continuato a mantenere rapporti con i mortali ha mantenuto un certo grado di influenza e potere.

Il pantheon di Krynn è piuttosto articolato, come in tutte le religioni politeiste, ma ben delineato. Ogni divinità segue un dato allineamento morale che ne detta azioni e ambizioni. Come si avrà modo di vedere le azioni degli Dei si intrecciano indissolubilmente con quelle degli Eroi della Lancia e per questo motivo la descrizione delle divinità è volutamente frammentata in questa guida. Maggiori informazioni saranno a disposizione dei giocatori nei moduli della saga di Dragonlance.

Divinità del Bene

Paladine

Principale divinità del bene Paladine è rappresentato nel firmamento di Krynn come uno scintillante drago di platino.

Oltre ad essere il principale divinità dei draghi metallici ha anche molti seguaci tra i Cavalieri di Solamnia che lo appellano come Draco Paladin. Nelle altre culture di Ansalon ha molti nomi come E’li fra gli elfi e Thak tra i nani.

Nel cielo di Krynn la sua costellazione ruota incessantemente attorno ai Piatti della Bilancia, simbolo di Gilean, in eterna lotta con la costellazione di Takhisis, sua sorella.

Paladine è sposato con Mishakal dalla quale ha avuto tre figli; i gemelli Kiri-Jolith e Habbakuk che hanno molto credito tra i Cavalieri di Solamnia e Solinari, incarnato nei cieli come luna scintillante di Krynn e patrono dei maghi dalle vesti bianche.

Mishakal

Dea della guarigione, Mishakal è la moglie di Paladine sarà la prima divinità a portare la speranza tra le genti di Ansalon nell’Età della Disperazione.

Divinità del Male

 Takhisis

Sorella minore di Paladine, Takhisis è la divinità malvagia regina dei draghi malvagi. Spesso assume la forma di drago a cinque teste ognuna rappresentante uno dei colori dei draghi cromatici. Altrettanto spesso assume l forma di un’affascinante tentatrice dai capelli corvini alla quale è impossibile resistere.

Divinità Neutrali

Reorx

I nani di Krynn considerano Reorx il padre della loro razza e il forgiatore del mondo. Dalla sua incudine, sulla quale appoggia il mondo è scaturita ogni creatura di Krynn. L’arte di Reorx nel lavorare i metalli è leggendaria e ogni nano che si rispetti cerca di emularne l’abilità se non nella metallurgia almeno nell’intaglio di gemme o legno. Reorx è una divinità anomala per gli standard umani e rispecchia perfettamente il carattere dei suoi seguaci nani.

La fede dei nani in Reorx h radici profonde e nemmeno il cataclisma è riuscito ad intaccarla e pur senza ricevere risposta o favori, ogni nano di Ansalon ha continuato a volgere lo sguardo verso la più luminosa stella rossa del firmamento. Stella che i nani indicano come la forgia di Reorx.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 1 aprile 2015 in Giochi di Ruolo